Corso: Bambini plusdotati, creativi e talentuosi

 145,00 IVA inclusa

Un incontro con il massimo esperto sul cambiamento relazionale che si svolgerà a Firenze presso l’Odeon Firenze Cinehall il 3 febbraio 2019.
In collaborazione con Difesa Legale.
Affrettati, i posto sono limitati.

ECM
Crediti ECM assegnati n. 6 per la figura di Pediatra, Neuropsichiatra Infantile, Psicologo e figure sanitarie.
I partecipanti rientranti nelle figure sopra elencate (massimo 100), che avranno superato il test ECM, riceveranno la certificazione ECM AGENAS.

Tutti gli altri partecipanti avranno un attestato di partecipazione.

Scarica la locandina e il programma.

Iscriviti ad Associazione Italiana Farfalle.
Potrai usufruire di uno sconto sul costo di questo evento: 75 euro invece di 145.
Categoria:

Ne parliamo con Giorgio Nardone, massimo esperto del cambiamento relazionale

PROGRAMMA

9.30 – 10.00 > Registrazione partecipanti e coffe break di benvenuto

10.00 – 12.15 > Inizio lavori:

  • Plusdotazione. Scoperta di terre sconosciute: sapere chi sei per sapere dove stai andando, per sentirsi bene nei propri pensieri nel cuore e nella vita.
  • Intelligenza non significa efficienza.
  • Essere superiore significa anche possedere una sensibilità graffiante.
  • Percepire e sentire le diversità delle relazioni genera reazioni emotive molto forti e anche con ansia.
  • Quando possiamo parlare di bambini ad AP?
  • Le Neuroscienze cosa ci raccontano, a che età e quanto in percentuale?
  • Quanto è veloce il suo pensiero e come si aiutano i due emisferi?
  • A tre anni c’è la noia del mio bambino o la difficoltà di concentrazione all’asilo?
  • Leggere già a tre anni o fare piccoli conti matematici, voler sapere sempre di più del mondo.
  • E quando si presenta l’adolescenza: felice o difficile, ma lui o lei si accetta e come?
  • Un genitore lo può scoprire rivedendosi per come era da piccolo.
  • Oggi i genitori sono più osservatori e si pongono più domande ma le difficoltà ci sono sempre, sia a 3 sia a 18 anni.

12.15 > Lunch
13.30 > Ripresa lavori

  • Stare bene è l’aspetto più importante e indispensabile.
  • Come stare bene? “le montagne russe” dei plusdotati… L’intelligenza è una risorsa e serve averne sempre il controllo.
  • Ricordarsi di avere un DONO. Chiedere aiuto a chi ne sa qualcosa sulla plusdotazione quando si sta male e farsi aiutare.

15.45 – 16.00 > Coffe break

  • Servono forti cambiamenti affinché la scuola diventi efficace per tutti i bambini e non solo per gli AP.
  • Ci salutiamo con la speranza di poter vedere la scuola che cambia e vedere come ha accolto i bambini di oggi compresi i talentuosi, i creativi e i plusdotati.

17.30 – 18.00 > Domande dal pubblico: il Prof. Nardone Risponde
18.00 > Saluti

Biografia di Giorgio Nardone

Giorgio Nardone è psicologo e psicoterapeuta.
Laureatosi in Filosofia all’Università di Siena, si specializza in epistemologia della psicologia clinica e dei vari modelli di psicoterapia. Nel 1982, interessato alle teorie psicologiche della Scuola californiana di Palo Alto, parte per gli Stati Uniti e passa un anno con i ricercatori del Mental Research Institute, tra i quali c’è il suo futuro collaboratore Paul Watzlawick. La particolarità dell’MRI dal punto di vista clinico è l’approccio, basato non sulla tradizione medica o psichiatrica, ma su quella della logica, dell’antropologia, della filosofia e dello studio della comunicazione.
L’anno successivo Nardone torna in Italia, pur mantenendo l’abitudine di recarsi spesso a Palo Alto, e si specializza in Psicologia.
Nel 1987 fonda con Paul Watzlawick, considerato il suo maestro, il “Centro di Terapia Strategica” (C.T.S.), deputato alla cura e alla ricerca dei disturbi mentali; e due anni dopo vedrà la luce la “Scuola di Terapia Strategica”.
Il libro che per primo descrive l’approccio evoluto di terapia breve strategica è L’arte del cambiamento (1990), scritto con Paul Watzlawick ed edito da Ponte alle Grazie; a cui faranno seguito numerosi altri testi tradotti in diverse lingue.
Lo psicoterapeuta, che nel tempo ha messo a punto anche delle tecniche di problem solving e coaching in ottica strategica per interventi in ambito aziendale e lavorativo, è direttore editoriale della collana “Saggi di Terapia Breve”, per Ponte alle Grazie. Tra i suoi numerosi titoli, ricordiamo Terapia breve strategica, scritto con Paul Watzlawick (Raffaello Cortina 1997), in cui spiega il decrostruttivismo radicale; Cavalcare la propria tigre (Ponte alle Grazie 2003); Modelli di famiglia. Conoscere e risolvere i problemi tra genitori e figli, scritto con Rita Rocchi ed Emanuela Giannotti (TEA 2006); Cogito ergo soffro. Quando pensare troppo fa male (Ponte alle Grazie, 2011); Psicotrappole (Ponte alle Grazie 2013) e La paura delle decisioni, dell’anno successivo; nel 2016, sempre con Ponte alle Grazie, ha pubblicato La terapia degli attacchi di panico e Che le lacrime diventino perle. Sviluppare la resilienza per trasformare le nostre ferite in opportunità.
Giorgio Nardone.

Scarica il programma completo